Manifesto aborto, garante 'sia rivisto'

Invita gli autori a una revisione, del testo e delle immagini, il garante dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza della Regione Liguria Francesco Lalla, sollecitato a esprimersi sul grande manifesto antiaborto comparso qualche giorno fa su un muro in corso Buenos Aires, nel centro di Genova. Il poster mostra l'immagine di un feto con la scritta "Tu eri così a 11 settimane, se oggi sei qui è perchè tua madre non ti ha abortito". "Chiunque abbia sensibilità sa che una problematica quale la maternità non può essere trattata in termini di mera pubblicità o di sollecitazione a posizioni radicalmente contrastanti, ma va trattata - spiega Lalla, interpellato sulla questione da alcuni partiti di centrosinistra - con la profondità e insieme la delicatezza che il tema richiede. Non introducendo voci narranti rivolte a soggetti, i bambini, che sono impegnati con se stessi nella propria crescita".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Ottone

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...